Nella lussureggiante val d’Orcia sorge San Quirico d’Orcia che saprà deliziare i tuoi sensi ed il suo palato con viste mozzafiato, paesaggi pittoreschi ed una cucina prelibata capace di accontentare i palati più esigenti e raffinati.

Storicamente San Quirico d’Orcia è un paese di origine etrusca e fu menzionato per la prima volta nel 712 d.C. in seguito ad una contesa sorta tra la diocesi di Siena ed Arezzo. Nei secoli successivi il comune toscano accrebbe sempre di più la sua influenza soprattutto grazie alla felice posizione che favoriva il passaggio e lo scambio tra mercanti.

Per vivere il folklore e la tradizione di questo ridente paesello puoi partecipare alle diverse sagre e mercatini che si tengono prevalentemente nel periodo estivo e richiamano un gran numero di turisti. Altro evento folkloristico molto amato è la “Festa del Barbarossa” che si festeggia la terza domenica di giugno e vede fronteggiarsi 4 quartieri con cortei storici.

La campagna di San Quirico d'Orcia, in provincia di Siena, paese di antiche origini etrusche.

San Quirico d’Orcia è un chiaro esempio di urbanistica medievale senese e tra i monumenti ed i luoghi di interesse da visitare ti suggerisco:

  • la chiesa di San Biagio a Vignoni;
  • la collegiata dei Santi Quirico e Giulitta;
  • la chiesa di Santa Maria Assunta;
  • la cappella della Madonna di Vitaleta;
  • la cinta muraria costruita a difesa della città;
  • il palazzo Chigi Zondadari;
  • il palazzo Pretorio.

Uno degli aneddoti più famosi legati al paese toscano risale al 1154, quando Federico I Barbarossa si accampò per trattare con gli ambasciatori di papa Adriano IV la sua incoronazione ad imperatore.

Il paesaggio magnifico di San Quirico d’Orcia sorge nella splendida val d’Orcia che grazie ai suoi luoghi incantati sospesi nel tempo è entrata a far parte del patrimonio universale dell’UNESCO.

San Quirico d’Orcia ti offre una serie di leccornie prelibate che comprendono primi, secondi, dolci, formaggi e insaccati da leccarsi i baffi. Nelle caratteristiche trattorie della zona puoi ordinare:

  • arista alla toscana;
  • cenci;
  • cinghiale alla cacciatora o con funghi e polenta;
  • lepre ai tre vini;
  • pici;
  • polpo in galera;
  • ribollita;
  • sardine ripiene;
  • torta co’ bischeri.

Ridley Scott si è letteralmente innamorato di questo angolo di paradiso dove ha girato la scena de “I Campi Elisi” nel film “Il Gladiatore”. Andando più a ritroso nel tempo, oltre al già citato Federico I Barbarossa, altro famoso nome legato a San Quirico d’Orcia è Cosimo I de’ Medici che nel 1559 inglobò il paese tra i suoi possedimenti.

In zona puoi goderti un’esperienza enogastronomica da favola tra le cantine toscane alla scoperta dei più pregiati vini del posto.