Pitigliano è un comune in provincia di Grosseto noto con diversi appellativi. Essendo arroccata su una rupe di tufo è chiamata la città del tufo, ma è conosciuta anche come la “piccola Gerusalemme” poiché nel XVI secolo viveva una grande comunità ebraica tra le mura. Oggi Pitigliano è uno dei borghi storici più affascinanti d’Italia ed offre innumerevoli bellezze artistiche e naturali.

Pitigliano era già abitato ai tempi degli etruschi ed il suo nome apparì per la prima volta in una bolla papale del pontefice Niccolò II. Per molti secoli il paese fu dominato dagli Orsini per poi passare ai Medici ed essere annessa definitivamente al granducato di Toscana. I Medici tuttavia non prestarono grande attenzione alla città che conobbe una lenta ripresa solo nel 1737 quando passò sotto il dominio dei Lorena.

Sono tantissime le feste a Pitigliano partendo dalla Torciata di San Giuseppe a marzo alla famosa Infiorata a giugno, passando per la Festa del Contadino nel primo fine settimana di agosto e Calici di Stelle, un evento dedicato interamente ai deliziosi vini della zona.

Pitigliano, tra i borghi più belli d'Italia, offre scorci medievali e archeologici di rara bellezza.

Tra le numerose bellezze che puoi visitare a Pitigliano ti consiglio:

  • il Duomo;
  • il santuario della Madonna delle Grazie;
  • la chiesa di San Rocco;
  • la chiesa della Madonna del Fiore;
  • la sinagoga;
  • la cappella di San Lorenzo;
  • il cimitero ebraico;
  • il palazzo Orsini;
  • il teatro Salvini;
  • la fonte delle Sette cannelle;
  • le mura;
  • vari siti archeologici.

Secondo la leggenda Pitigliano fu fondata da due giovani romani, Petilio e Celiano, costretti a fuggire da Roma dopo il furto della corona d’oro di Giove. I ragazzi trovarono rifugio presso la campagna della zona e fondarono una comunità di nome Petiliano (una fusione di Petilio e Celiano), diventata successivamente Pitigliano.

Grazie alle sue innumerevoli bellezze naturali ed artistiche Pitigliano è stato inserito dall’ANCI tra i borghi più belli d’Italia e può fregiarsi della “Bandiera Arancione”, il marchio di qualità turistico-ambientale rivolto alle piccole località.

Tra i prodotti tipici di Pitigliano ti consiglio di provare:

  • il torsetto con la bolla;
  • la focaccia salata;
  • gli gnocchi di pane al cinghiale;
  • il pollo alla diavola;
  • la migliaccia.

A Pitigliano puoi concederti una magnifica vacanza culturale alla scoperta dei reperti archeologici, degli scorci medievali e dei lasciti della comunità ebraica. Per concludere una bella degustazione enogastronomica tra i locali del posto ti riempirà la pancia dopo un’intesa giornata di visita.