Il Parco dell’Uccellina è conosciuto come il gioiello della Maremma grazie alla sua straordinaria e ricchissima macchia mediterranea che ospita una grande biodiversità di flora e di fauna. Qui puoi lasciarti andare in un magnifico abbraccio con la natura immerso nella lussureggiante vegetazione dei boschi fino alle bellissime spiagge.

Secondo i reperti archeologici il Parco dell’Uccellina era già abitato nel periodo preistorico, passando per l’età del ferro e l’epoca etrusca fino all’epoca romana. La fine dell’Impero Romano decretò un lungo periodo di declino per la zona che divenne sempre più paludosa e neanche l’intervento dei Medici riuscì a migliorare la situazione. I Lorena apportarono importanti opere di bonifica ma solo dopo la prima guerra mondiale il parco fu interamente bonificato e riportato all’attuale splendore.

Uno degli appuntamenti culturali più interessanti della zona è lo spettacolo dei butteri maremmani, una rievocazione delle tradizioni equestri in cui uomini in sella a cavallo coinvolgono gli spettatori con caroselli divertenti e pittoreschi per grandi e piccini.

Il Parco naturale dell'Uccellina, in Maremma, si estende sul tratto costiero tirrenico da Principina a Mare a TelamonePuoi scegliere tanti percorsi durante la perlustrazione della zona dove ammirare:

  • il monastero romanico fondato dai Benedettini;
  • il borgo murato di Magliano;
  • la chiesa romanica di San Martino;
  • la chiesa dell’Annunziata.

Sono numerose le leggende, i miti e gli aneddoti legati al Parco dell’Uccellina che con i suoi fitti boschi era il luogo ideale per imboscate, nascondigli ed incontri segreti. Si racconta che i monasteri e le abbazie della zona custodiscano diversi tesori nascosti dai signori dell’epoca caduti in disgrazia, dagli abati e dai briganti.

Il Parco dell’Uccellina, sospeso tra mare e monti, ti propone un’offerta culinaria molto ampia che comprende:

  • l’anguilla sfumata;
  • i tortelli maremmani;
  • il cinghiale in umido;
  • i pici;
  • l’acquacotta.

Uno dei personaggi storici più importanti legato al Parco dell’Uccellina è Leopoldo II di Lorena che rimase letteralmente innamorato di quest’area verde boschiva tanto da investire molto in opere di bonifica.

Le attività da fare nel Parco dell’Uccellina sono davvero infinite a partire dal trekking per respirare aria pura ed osservare le meraviglie naturali ed artistiche disseminate lungo il bosco. Se sei fortunato potresti incontrare qualche animale tipico della zona come cinghiali, conigli, istrici, faine, ricci e volpi. Se ami gli uccelli puoi dedicarti al birdwatching per ammirare gli splendidi esemplari della zona come il fratino, l’occhione, il gheppio, il falco pellegrino, la poiana ecc.